SOLO UN PO’

Standard
C’è sempre una festa alla base di tutto. La perdita di orientamento quando si entra in un locale e guidi tu la fila avete presente? Quella sensazione di dirigersi verso un precipizio. Lo stordimento di quando si tenta di parlare all’orecchio di qualcuno quando la musica è “a palla” o quella di urlare da una montagna, senza che nessuno riesca mai a sentirti. Riconoscere i propri limiti e superarli, andare oltre i colori leciti, rischiare senza aver timore di rendersi ridicole. Frasi fatte, cose dette e mai attuate, sensazioni sospese, che ti lasciano l’amaro in bocca. Vietato lasciare l’amaro in bocca, soprattutto ad una donna! […]
Visita http://www.viviennelanuit.it/2016/01/01/solo-un-po/ per leggere tutto il racconto

viviennelanuit©

Mina, E poi, Frutta e Verdura, 1973.

CAMPEGGIO STORY

Standard

In estate si sa le cose vengono più facili e libere, al campeggio, poi, l’aria dei pini mediterranei, la brezza del mare, il suono delle cicale che creavano l’atmosfera, rendevano il sesso decisamente soddisfacente, le copulazioni erano facili e il tutto era gestito dalla bellezza esaltata dall’abbronzatura, dall’abbigliamento ridotto all’osso e da una dose di sicurezza maggiore rispetto all’inverno […]

Visita http://www.viviennelanuit.it/2016/01/01/126/ per leggere tutto il racconto

viviennelanuit©

Immagine: Maurizio Barraco, Omaggio a Jesse Franco, regista B movie.

 

SESSANTA RINTOCCHI III parte

Standard

La veranda, sembrava protendersi a strapiombo su una città invisibile, percepibile solo attraverso un miraggio, e l’aria pungente di freddo e Natale che si respirava da lassù ti apriva i polmoni. Sembrava una vecchia matrona che mostrava i suoi seni grandi, accoglienti, rassicuranti, e che con il suo fare materno cullava i suoi amanti. A quante cose assomigliava quella veranda! Fiamma si concedeva molto spesso questi pensieri assurdi e fu distratta solo dalla voce di Luca […]

Visita http://www.viviennelanuit.it/2015/07/10/sessanta-rintocchi-iii-parte/ per leggere tutto il racconto

viviennelanuit©

Immagine: John Wesley, Perverted and yet pervasive, these works by pop painter, John Wesley are at once alluring and erotic. His distinctive palette is undeniable: pastel blues and pinks with contour lines, traced imagery repeated and reversed.

LA MACCHIA

Standard

Nel sesso non esistono rapporti alla pari. Fiamma aveva un problema con i ragazzi belli, con gli uomini belli, con gli adoni, gli ammaliatori, con quelli che avevano un’aria attraente, gli avvenenti, i vetusti, i deliziosi, gli incantatori, i meravigliosi, quelli stupendi. Non conosceva spiegazione, ma riusciva a godere se lui non era bello, o meglio, se lui era collocato in quella zona franca della bellezza; in altri termini godeva, se lui non era niente di eccezionale! E lei, stava una spanna sopra di lui, maniaca del controllo del cazzo! […]

Visita http://www.viviennelanuit.it/2015/07/10/la-macchia/ per leggere tutto il racconto

viviennelanuit©

Blur, Country House, The Great Escape, Food Records1996.

UNO, DUE E TRE

Standard

Fiamma gli scrisse una lettera perché non poteva inviargli messaggi, avrebbe potuto chiamarlo, certo, aveva molti minuti. Minuti che avrebbe speso con lui, virtualmente, fisicamente, totalmente, ma Fiamma aveva paura, aveva paura che la respingesse, tremava all’idea che non rispondesse, e comprendeva anche questo suo tenerla a distanza.Fiamma gli scrisse, perché aveva tante lettere e parole.[…]

Visita http://www.viviennelanuit.it/2016/01/01/158/ per leggere tutto il racconto

viviennelanuit©

Foto: Alessandro Varini Photographer

IL SOLDATO DI avVENTURA

Standard

Vi è mai capitato di incrociare lo sguardo di uno sconosciuto e trovarvi un’ intesa grandiosa? Il più delle volte mi è successo nei posti più assurdi, mentre faccio manovra in macchina, quando sono annoiata per la fila alla posta, al supermercato tra una corsa e l’altra, l’All Inclusive della retorica sul tema, insomma, fin quando, ZAC! In una frazione di secondo pensi di aver incontrato l’uomo dei sogni, anzi l’uomo che immagini viva nel regno del fuoco e di onirico abbia ben poco! […]

Visita http://www.viviennelanuit.it/2015/07/10/il-soldato-di-avventura/ per leggere tutto il racconto

viviennelanuit©

Immagine: Questa stella è mia, Jan Saudek 1975.

Sessanta Rintocchi V parte

Standard

Tic tac e sessanta rintocchi e il tempo che scorreva lento, e Fiamma, su quel lettone anni cinquanta, che voleva non terminasse mai. Tic Tac.
Era seduta su Robi, accovacciata come per orinare, le mani afferravano le sue spalle possenti, il suo seno era umido della sua saliva, i capelli le cadevano sul viso, era Luca ora, che glieli scostava per vedere meglio mentre glielo succhiava. Robi le mordeva il collo, come in preda ad un raptus, la stacca da Luca prepotentemente, e le invade la bocca della sua lingua, lingua che adesso è nelle sue orecchie, mentre la sua bocca accoglie Luca, sempre più giù. Fiamma si stacca cambiano, ora il suo culo è di Luca […]

Visita http://www.viviennelanuit.it/2016/01/01/139/ per leggere tutti il racconto

viviennelanuit©

Immagine: Nan Goldin, Kenny nella sua stanza, New York City 1979.