IO E IL SIGNOR GI

Standard

cambio di stagione

viviennelanuit

La sua stanza aveva un colore particolare quel pomeriggio, era appena rientrata e mentre sistemava le sue cose pensava già alla sua personalissima e meritatissima siesta. Il timido sole di maggio, si affacciava tra le serrande, provocando una luce arancione, calda, soffusa e ad alto tasso erotico, mentre si stendeva sul letto sentiva un certo non so che, stuzzicarle le cosce. Si rese subito conto, che non era la “solita voglia” da orgasmo frettoloso, preteso subito, e venuto in-seguito-a-visione-da-filmatino-porno, no! Era qualcosa di più intenso e deciso, profondo e lento, soprattutto lento. Pensava a come avesse goduto fino a quel momento, e quel mix di pensieri piccanti le gironzolavano nella mente, come fanno tanti neutroni intorno ad un atomo, come se riuscissimo a vederli, poi, questi neutroni ruotare intorno ad un atomo! Bah! Fiamma sapeva, che tutto ciò si sarebbe legato e configurato in un elemento: l’eccitazione. Fiamma non voleva…

View original post 715 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...