MIDNIGHT IN SAMOTHRAKI I parte

Video

Noleggiammo un pulmino piccolo e partimmo. Luca passò puntuale sotto casa, scese e mi raggiunse al portone aiutandomi con lo zaino. Portai con me poche cose: qualche jeans, due magliettine, un paio di sandali con un tacco vertiginoso e due gonne, era chiaro che il “poche cose” fosse ironico, lo spazio se lo mangiava tutto il beauty case, tra creme solari, spazzole e asciugacapelli, e soprattutto l’intimo, come qualche completino sexy afferrato in fretta e furia, e che mi ricordava che ero una donna! In quel pulmino non si respirava, faceva un caldo asfissiante. […]

Visita http://www.viviennelanuit.it/2016/01/01/midnight-in-samothraki-i-parte-2/ ‎per leggere tutto il racconto

viviennelanuit©

The Chemical Brother, It doesn’t matter, Dig your own hole, Virgin records 1997

Annunci

3 pensieri su “MIDNIGHT IN SAMOTHRAKI I parte

  1. Sbagliavo… sbagliavo… scusami “Vì”… questa storia me la son letta tre volte da sobrio e due da ubriaco di altro… ti avevo già detto che mi rapisce la tua narrazione cruda… diretta… scientifica… precisa… arguta ed insanamente ironica sin dentro il “lapalisiano”!!! Stupenda… grazie.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.